Divisioni ereditarie

DIVISIONI EREDITARIE E PATRIMONIALI

 

divisioni eriditarie

Al decesso del congiunto si devono sempre affrontare sgradevoli incombenze tecnico-burocratiche legate al trasferimento agli eredi del patrimonio ereditario.

Oltre alla dichiarazione di successione all’Agenzia delle Entrate (da redigere obbligatoriamente entro un anno dal decesso), si deve far fronte, nei casi di due o più eredi, alla ripartizione dei beni immobili tra i discendenti. Infatti, qualora non ci sia una esplicita volontà del defunto (espressa con testamento), i beni vengono acquisiti dagli eredi, per via naturale, “pro indiviso”, cioè in comproprietà indivisa. Arriva, pertanto, il momento in cui si deve predisporre un atto divisione ereditaria oppure operare la vendita del bene per poter spartire il ricavato secondo le quote di proprietà.

La divisione ereditaria presuppone che ci sia una piena coscienza, da parte degli eredi, del valore del patrimonio ereditario, per poter definire le assegnazioni dei beni e gli eventuali conguagli in danaro degli assegnatari. E’ a tal punto che diventa necessaria una perizia estimativa dei beni.

La stima per divisione ereditaria, rispetto alle comuni stime per vendita, assume aspetti più delicati perché il valore definito dal perito ha una cogenza finanziaria immediata nei confronti degli eredi, in quanto il valore determinato non passa attraverso una verifica del mercato immobiliare (come avviene nel caso della compravendita). Pertanto la perizia estimativa in questi casi deve essere molto approfondita, per definire in maniera precisa il valore del bene.

Per poter operare correttamente la stima di un immobile, oltre che eseguire un rilievo dettagliato, è estremamente importante acquisirne la documentazione notarile, catastale e edilizio-urbanistica affinchè si possa valutare la correttezza della provenienza e della liceità edilizia. Questo influenzerà in maniera decisiva il valore dell’immobile in quanto se mancano le condizioni di regolarità il valore del bene può ridursi in maniera considerevole.

Inoltre sarà indispensabile valutare con attenzione le caratteristiche del bene in funzione della sua localizzazione, del grado di finitura, della dotazione impiantistica e della sua vetustà; così come sarà estremamente importante eseguire una approfondita indagine sui valori di mercato praticati nella zona omogenea di riferimento per immobili simili a quello oggetto di stima, soprattutto nei periodi di crisi economico-finanziaria in cui vi è una elevata volatilità dei prezzi di compravendita.

 

Pronto Ingegnere ha lunga esperienza nel campo estimativo (anche in qualità di CTU del Tribunale di Cagliari). Il Team si occupa della redazione di perizie estimative ereditarie e predispone il progetto di divisione del patrimonio ereditario, eseguendo, qualora necessario, il frazionamento o la divisione dei beni in lotti.

Per un preventivo gratuito vieni a trovarci allo sportello oppure clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi