DVR

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

 

DVR-SicurezzaChe cos'è il D.V.R.?

Il Documento di Valutazione dei Rischi (D.V.R.), documento cardine del D.Lgs n. 81/2008 trattato negli articoli 17 e 28, rappresenta un’analisi accurata dei rischi presenti in un'impresa. Deve contenere tutte le procedure necessarie per l'attuazione di misure di prevenzione e protezione per la sicurezza dei lavoratori da realizzare, e i ruoli di chi deve realizzarle.

 

Deve essere redatto da ogni azienda?

Il D.V.R. è un documento che riguarda ogni azienda di ogni settore e tutti i lavoratori di ognuna di esse.

 

Chi deve redigerlo?

L'art. 17 del D.Lgs. n. 81/2008 prevede, tra gli obblighi non delegabili del datore di lavoro, la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento (art. 17, comma 1, lettera a)).

 

Qual è l'oggetto del D.V.R.?

L'art. 28 del D. Lgs. n. 81/2008 definisce i contenuti del documento e della valutazione dei rischi che riguardano tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a particolari rischi, tra cui quelli legati allo stress-correlato e quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza.

Il documento può essere tenuto su supporto informatico e deve essere munito di data certa.

 

Cosa deve contenere il D.V.R.?

Il D.V.R. deve contenere:

   una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l'attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa. La scelta dei criteri di redazione del documento è rimessa al datore di lavoro, che vi provvede con criteri di semplicità, brevità e comprensibilità, in modo da garantirne la completezza e l’idoneità quale strumento operativo di pianificazione degli interventi aziendali e di prevenzione;

   l'indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati, a seguito della valutazione;

   il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;

   l'individuazione delle procedure per l'attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell'organizzazione aziendale che vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;

   l'indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione – R.S.P.P, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza – R.L.S.  o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;

   l'individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.

 

Pronto Ingegnere, con il suo team qualificato di professionisti, può operare da supporto ad imprese, amministrazioni e aziende per la redazione di Documenti di Valutazione dei Rischi e altri documenti in materia di sicurezza sul lavoro. 

 

Per un preventivo gratuito clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi