Il bagno e le sue misure

di Arch. Elisa Tosi

IL BAGNO E LE SUE MISURE

 

La buona progettazione stabilisce delle distanze e misure standard, in grado di garantire una buona funzionalità.

La continua evoluzione del mercato offre soluzioni con dimensioni sempre variabili in grado di soddisfare ogni esigenza e andranno sempre verificate col fornitore.

A seguire alcuni schemi riassuntivi delle semplici regole che potranno aiutarvi nell'organizzare al meglio gli spazi del bagno. Vi ricordo ancora che le misure di ingombro dei sanitari e accessori riportate saranno quelle considerate STANDARD o più diffuse.

regola1

regola2

regola3

regola4

regola5

regola6

regola7

Negli ultimi anni la funzione del bagno ha subito una notevole metamorfosi. Sempre meno legato al suo ruolo di stanza dedicata all'igiene personale, è divenuto un luogo di relax e pace, ricco di elementi accessori e decorativi.

Basti pensare a quanto può incidere la realizzazione di un bagno all'interno di un budget per ristrutturazione. La vasta gamma di finiture disponibili rende facile perdersi rendendo difficile rispettare la spesa che ci eravamo prefissati.

Una progettazione accurata è alla base di una buona riuscita e questo è un principio che si può estendere a qualsiasi ambito della vita. Posizionare "male" un suo componente può rendere questa stanza preziosa (e costosa) mal riuscita e scomoda. Non sottovalutate anche in questo caso l’aiuto di un progettista (qui dove contattarci), che sarà in grado di dirimere le varie questioni tecniche ma anche di realizzare una progettazione attenta a soddisfare al meglio le vostre necessità.

 

LE MISURE

La buona progettazione stabilisce delle distanze e misure standard, che se applicate sono in grado di garantire una buona funzionalità. Adottarle significa facilitarsi la vita evitando di incorrere in errori che possono costarci caro. Se volete approfondire l'argomento in questo post vi metto a disposizione degli schemi riassuntivi di queste semplici regole. 

 

TIPS AND TRICKS

A seguire le regole non scritte ma che ogni architetto applica in misura diversa in base alle esigenze ed alla fattibilità.

1. Evitare di posizionare i sanitari davanti all'entrata del bagno. Anche se tutti sappiamo essere il luogo dove si esplicano le funzioni corporali, non è necessario evidenziarlo. Tal volta per motivi tecnici non è possibile e se ci troviamo in questa situazione e i sanitari risultino disposti lateralmente una buona soluzione è la realizzazione di un muretto. Nei miei lustri di esperienza sono stata discretamente fortunata, e questa situazione mi è capitata spesso. Questo escamotage che sa tanto di ripiego se realizzato con materiali di pregio può contribuire non poco a dare un certo charme all'ambiente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi