La Riforma del Condominio

 

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO

 

condominioLa Legge n. 220 del 11 dicembre 2012, “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17 dicembre 2012. La L. n. 220/2012 è entrata in vigore il 18 giugno 2013 e con i suoi 32 articoli ha introdotto numerose modifiche al capo del Codice Civile dedicato al condominio (artt. 1117 e ss.)

 

Quali sono le principali novità introdotte?

Le principali novità introdotte sono più poteri all'assemblea condominiale, più obblighi per l'amministratore e più autonomia per alcune scelte individuali e in particolare riguardano:

una indicazione più completa delle parti comuni dell'edificio;

l'applicazione della normativa del condominio anche al cosiddetto supercondominio;

  la possibilità di modificare e tutelare la destinazione d'uso delle parti comuni del condominio;

  la possibilità di distacco dall’impianto termico centralizzato;

  le innovazioni che i condomini possono disporre, con maggioranza meno elevata da quella prevista in genere dal codice, al miglioramento o all'uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni e a opere e interventi atti a migliorare la sicurezza e la salubrità degli edifici e degli impianti o per l'eliminazione delle barriere architettoniche o per il contenimento del consumo energetico, etc.;

  preventiva comunicazione all'amministratore, che ne riferirà all'assemblea, per esecuzione di opere nell'unità immobiliare di sua proprietà o nelle parti in proprietà esclusiva;

l’introduzione di impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabili esclusivi;

una nuova ripartizione delle spese per scale ed ascensori;

nuove indicazioni per la nomina, la revoca e gli obblighi dell'amministratore;

obbligo di tenuta del registro dell’anagrafe condominiale per l’amministratore con i dati catastali di ciascun immobile;

l’introduzione del rito della media-conciliazione in materia di condominio, con relativi obblighi dell’amministratore;

l’unanimità assembleare per l’approvazione o modifica delle tabelle millesimali, salvo casi particolari come quello degli ampliamenti e sopraelevazioni di un solo condomino;

– vengono inoltre modificate le norme di convocazione, la detenzione di animali, etc.

 

Quali sono le principali novità per l'amministratore?

L'amministratore è una figura importante e la Legge n. 220/2012 ha introdotto delle novità; tra le più importanti si hanno:

         l'obbligatorietà dell'amministratore quando ci sono più di 8 condomini;

         la durata estesa ai 2 anni;

         i requisiti di diploma di scuola superiore o di frequenza di corso specifico;

         obblighi di trasparenza nelle gestione finanziaria;

         stipula di polizza di responsabilità professionale; etc.

 

Pronto Ingegnere si occupa di tutte le attività tecniche di supporto necessarie alla conduzione del condominio; coadiuva l’amministratore e consiglia il condomino su aspetti riguardanti opere edilizie, danni, accertamenti di proprietà, tabelle millesimali, studi di fattibilità tecnica. Inoltre effettua  visure catastali, rilascia pareri tecnici preliminari e preventivi gratuiti relativi alla manutenzione dei fabbricati, a problemi di umidità, statico-fessurativi e di impiantistica. Redige capitolati d’opera, progetta opere di ampliamento (nuovo piano casa).

Rivolgetevi allo Sportello per un preventivo gratuito o clicca qui. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi