Progettare la propria casa

di Arch. Elisa Tosi

PROGETTARE LA PROPRIA CASA

 

La progettazione della propria casa può richiedere molto tempo. Nonostante gli anni passati a immaginare, pianificare e ideare soluzioni ottimali, è sempre più frequente che si arrivi impreparati al momento di realizzare i propri desideri. Si rischia di dover imparare dagli errori strada facendo, optando per scelte sbagliate e compromettendo la buona riuscita del progetto.

La normativa vigente prevede la presenza di un progettista (qui dove avere informazioni sui titoli abilitativi e i nostri servizi) ma è da sottolineare che il professionista sarà figura indispensabile per guidare nel dedalo delle infinite possibilità di scelta, traducendo le vostre necessità in scelte funzionali ed esteticamente azzeccate (qui dove contattarci per un preventivo gratuito).

Bisognerebbe avere una visione di insieme, ossia convogliare le proprie idee in un progetto unitario, dove gli elementi si fondano in armonia ed equilibrio, creando un ambiente con un carattere unico e dotato di un’atmosfera confortevole. Questo è il principio su cui si fonda qualsiasi attività di progettazione.

A seguire troverete alcuni spunti che spero possano aiutare a rendere questa esperienza entusiasmante, evitando situazioni frustranti.

 

GLI ELEMENTI PRINCIPALI

La luce L’illuminazione artificiale è spesso tralasciata perché considerata marginale. A questa è stato attribuito il ruolo di “spalla”, ma in realtà una buona progettazione deve garantire un’adeguata illuminazione durante tutto l’arco della giornata, creando equilibri con piacevoli sovrapposizioni tra le due fonti di luce diretta e indiretta.


I colori Al colore riconosco un ruolo principe nel conferire carattere ad un ambiente. Ma c’è il rischio di lasciarsi trasportare e finire con un’accozzaglia di colori “stonati” in giro per casa. Va detto che il colore non è solo un elemento decorativo con cui rendere gli ambienti più gradevoli, ma è parte integrante dell’atmosfera e necessita di una vera progettazione, tramite lo studio e la realizzazione di una tavolozza colori.


I materiali La scelta dei materiali può cambiare radicalmente l’effetto finale e dovremmo anche qui avere un’idea di insieme. L’accostare differenti materiali dello stesso colore, ma con finitura diversa (liscio/ruvido oppure opaco/lucido), può creare un’atmosfera unica e dotata di grande forza evocativa.

 


L’ubicazione Ossia l’insieme di elementi che circoscrivono e caratterizzano l’ambiente in cui l’immobile si trova è un fattore da considerare. Le preesistenze, il contesto, le caratteristiche architettoniche divengono elementi guida che suggeriscono soluzioni e scelte da adottare.​

Concludendo La realizzazione della propria casa, che avvenga con una ristrutturazione o con una nuova edificazione, è un viaggio entusiasmante da percorrere insieme, dove progettista e committente si prendono per mano in un rapporto di reciproca fiducia e grande capacità di ascolto. Un progettista non imporrà mai le proprie scelte, ma sarà quella figura che vi aiuterà a trovare le soluzioni migliori per le vostre esigenze mettendo a disposizione professionalità e competenze. Non mi resta che aspettarvi qui per questo viaggio appassionante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi