Verifica confini e riconfinamento

 

RILEVAMENTO TOPOGRAFICO PER CONFINI DI PROPRIETA': IL RICONFINAMENTO

 

 

20151212_113707bisSono molteplici i casi in cui proprietari di lotti confinanti si trovano in situazioni di incertezza nell'identificazione dei reali confini delle loro proprietà, basti pensare ad una nuova recinzione non realizzata di comune accordo tra due proprietari che determina, spesso, infinite contestazioni e dubbi sul suo corretto posizionamento.

 

Come si possono risolvere tali controversie?

Come ogni altro diritto, il diritto di proprietà, è disciplinato dal nostro ordinamento giuridico mediante una serie di specifiche azioni dirette alla sua difesa. Al fine di dissipare tali controversie, il Codice Civile prevede azioni finalizzate a regolare i confini mediante la determinazione esatta e giudiziale della linea limite tra fondi aventi due proprietà distinte.

Con il verificarsi di tali situazioni, ciascuno dei proprietari, può:

  • ai sensi dell'art. 950 del c.c., richiedere che il confine incerto tra due fondi sia stabilito giudizialmente; ogni mezzo di prova è ammesso (muri di confine, recinzioni, planimetrie, testimonianze chiare e precise, termini in pietra esistenti da più di un ventennio, picchetti, etc.) e in mancanza di altri elementi il giudice si attiene al confine delineato dalle mappe catastali;

  • mentre ai sensi dell'art. 951 del c.c., se i termini tra i fondi contigui mancano o sono diventati irriconoscibili, ciascuno dei proprietari, ha diritto di chiedere che essi siano apposti o ristabiliti a spese comuni.

 

E se non dovessero esserci sul terreno materializzazioni di vecchia data?

Nel caso in cui nei terreni interessati non vi siano materializzazioni di vecchia data e che nessuno ricordi con certezza dove era posizionato il confine o che vi siano dei termini apposti di recente da un confinate e contestati dall'altro, si ricorre all'art. 950 c.c. per il quale il Giudice si attiene al confine delineato dalle mappe catastali (mappe di impianto consultabili presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate – Ufficio del Territorio di competenza e a tutti i relativi atti di aggiornamento intercorsi (Tipi di Frazionamento e Tipi Mappali)

 

Come si materializza concretamente il confine reale?

L'incertezza sulla posizione del confine reale di separazione di due fondi limitrofi può essere colmata mediante l'accertamento dello stesso. I soggetti interessati (proprietari, consulenti tecnici di parte, il Giudice) dovranno rivolgersi ad un tecnico professionista competente in materia che, a seconda del caso specifico, provvederà alla materializzazione del confine reale mediante il tracciamento diretto o la verifica dell'esistente con l'inserimento dei termini.

 

Qual è il ruolo del tecnico incaricato?

Il Tecnico incaricato dovrà inizialmente procedere con la verifica della documentazione in possesso dei richiedenti e, successivamente, con il reperimento di tutti gli atti di aggiornamento catastali utili ad una adeguata riconfinazione.

 

Come si arriva ad una adeguata riconfinazione?

Il Tecnico eseguirà le seguenti operazioni:

 

  • sopralluogo e verifica dell'eventuale presenza di ostacoli e che tutti i punti di inquadramento necessari al rilievo topografico siano presenti, materializzati e visibili;

  • rilievo topografico mediante l'uso della strumentazione elettronica (teodoliti, stazioni totali, etc.);

  • elaborazioni mediante software;

  • tracciamento e picchettamento del confine con apposizione dei termini.

 

In cosa consiste il rilievo topografico?

Per rilievo topografico finalizzato alla verifica dei confini di proprietà, si intende l'insieme delle operazioni di misurazione topografica, di valutazione e di restituzione, atte a definire, mediante una ricostruzione grafica o analitica di una o più linee dividenti (limite di proprietà) due proprietà immobiliari.

 

Il Team di Pronto Ingegnere è a disposizione per la consulenza tecnica e professionale di parte. Per un preventivo gratuito sull'espletamento della pratica richiedi un preventivo gratuito qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi